A PHP Error was encountered

Severity: Notice

Message: Undefined index: HTTP_ACCEPT_LANGUAGE

Filename: core/Controller_Frontend.php

Line Number: 47

Backtrace:

File: /home/blog.orasilavora.it/public_html/p-cms/core/Controller_Frontend.php
Line: 47
Function: _error_handler

File: /home/blog.orasilavora.it/public_html/p-cms/controllers/Page.php
Line: 14
Function: __construct

File: /home/blog.orasilavora.it/public_html/index.php
Line: 308
Function: require_once

orasilavora.it Blog | Il mondo del lavoro a portata di mano | Le ultime novità dal mondo del Lavoro

Calendario Corsi Obbligatori: Sicurezza Lavoratori (art. 37 del D. Lgs. 81/2008)

Pubblicato il 05/07/2017
Categoria: Formazione

Il datore di lavoro deve predisporre tutte le misure necessarie per proteggere la salute e la sicurezza dei lavoratori che esercitano qualsiasi attività all’interno dell’azienda.

Il D.Lgs. 81/2008 contempla la formazione, l’informazione e l’addestramento come percorsi necessari che devono seguire i lavoratori per apprendere le regole e le metodologie che fanno parte del sistema prevenzionistico.

Attraverso la formazione si intende insegnare ai lavoratori le nozioni e procedure indispensabili, finalizzate al conseguimento di quelle capacità che permettono agli stessi di lavorare sia riducendo i rischi, sia tutelando la sicurezza personale.

Con l’informazione i lavoratori imparano a riconoscere, e di conseguenza a ridimensionare e a controllare, i rischi presenti in azienda.

Presso Sangiusto Srl - orasilavora.it® sono aperte le iscrizioni ai prossimi corsi sulla sicurezza (D. LGS. 81/08).

Leggi tutto


Aggiornamento Settimanale Mercati - 03/07/2017

Pubblicato il 03/07/2017
Categoria: Notizie e Novità legislative

A cura di IFABrescia

Mercati Azionari
Settimana caratterizzata da un ritracciamento su tutti i mercati azionari sviluppati. Gli indici europei, in particolare, hanno ancora una volta sottoperformato l’indice S&P500 (-2% vs -0,6%), mentre ha subito una vera e propria debacle l’indice tecnologico statunitense NASDAQ (-2,5%).
Sulla scia dell’andamento delle borse negli Stati Uniti, anche i tech europei infatti, insieme al settore healthcare, sono stati i più colpiti dalle vendite dopo essere stati oggetto nella settimana scorsa di un significativo rialzo. Tra i mercati europei i più deboli negli ultimi cinque giorni sono stati il DAX (-3%) e il CAC (-2%), mentre il FTSE Mib (-1%) e l’Ibex hanno contenuto le perdite esclusivamente grazie alla spinta positiva generata dal settore bancario (tra i più performanti assime al settore, finora penalizzato, dei basic materials).
I mercati hanno accolto con sollievo la drastica risoluzione del problema delle banche venete attuata nella notte tra domenica e lunedì con il passaggio degli asset di buona qualità a Intesa San Paolo e dei non performing loans ad una società a controllo pubblico. Negativi, anche se con percentuali più contenute, anche Regno Unito e Svizzera.
Negli Stati Uniti l’attenzione questa settimana è stata catalizzata sull’indice tecnologico Nasdaq che a giugno è stato più volte messo sotto pressione. Tra le motivazioni principali della debolezza degli ultimi cinque giorni anche la pesante multa inflitta dalla Commissione europea a Google, ma più razionale è l’ipotesi che dopo la lunga corsa al rialzo prevalga qualche presa di beneficio.
Anche oltreoceano a festeggiare è stato principalmente il settore bancario, anche se chiaramente per ragioni differenti: la Federal Reserve ha infatti completato gli stress test sulle principali banche statunitensi e tutte hanno ricevuto un esito positivo: di conseguenza potranno distribuire dividendi o avviare piani di buyback. In generale il principale indice azionario statunitense, l’S&P 500, ha ripiegato leggermente dopo un saliscendi che ha caratterizzato anche questa settimana. Per completare la settimana complessiva sui mercati sviluppati si deve citare anche la performance leggermente negativa del Nikkei, capace di limitare le perdite. Situazione opposta invece sui mercati emergenti caratterizzati da andamenti positivi, anche se di modeste entità. A primeggiare, dopo l’arretramento la scorsa settimana, sono Brasile, nonostante l’ufficializzazione dell’accusa di corruzione per il Presidente Temer, e la Russia. La ripresa nell’ultima settimana del prezzo del petrolio ha sicuramente avuto un impatto positivo su questi mercati. La volatilità si ripresenta sui mercati nuovamente dopo i ribassi di circa 10 giorni fa, segnalando un affaticamento degli indici e degli operatori più prudenti.

Leggi tutto


Lavoro - Notizie Flash (dal 26 Giugno al 2 Luglio 2017)

Pubblicato il 02/07/2017
Categoria: Notizie e Novità legislative

Riepilogo delle principali notizie (legislative, regolamentari, fiscali, contrattuali, etc.) riguardanti il mondo del lavoro per la settimana dal 26 Giugno al 2 Luglio 2017.

Gli argomenti trattati: Assegno emergenziale settore credito; Gelaterie e pasticcerie; Redditi artigiani, commercianti e gestione separata; Cumulo periodi assicurativi; Gestione pubblica; False pagine Inps in Facebook; Isi 2016; Aree di crisi industriale complessa; Pec; Lavoratori autonomi; Did online; Manovrina; Festival del lavoro; Somministrazione irregolare; Cdl solo se iscritto all’albo; Lavoro occasionale (voucher).

Leggi tutto


Aggiornamento Settimanale Mercati - 26/06/2017

Pubblicato il 27/06/2017
Categoria: Notizie e Novità legislative

A cura di IFABrescia

Mercati Azionari
Settimana ancora una volta un po’ nervosa per gli indici internazionali, in particolare per quelli europei che hanno sofferto in particolar modo per la debacle del settore Oil & Gas ma che, in generale, stanno tornando a sottoperformance gli indici americani amplificando soprattutto le variazioni negative. La debolezza in Europa ha portato l’indice generale ad un modesto ritracciamento, segno che comunque non vi sono stati ancora elementi così impattanti da far variare il trend generale delle borse.
Tra i mercati europei, la debolezza si è fatta sentire maggiormente su FTSE Mib e Ibex, dove il comparto bancario ha continuato a segnalare qualche elemento di tensione. E questo nonostante sul panorama italiano si sia aperta una soluzione al problema piuttosto critico delle banche venete, dove, dopo l’impossibilità di trovare capitali privati (anche in una logica sistemica), si è fatta avanti Intesa Sanpaolo che ha avanzato la disponibilità di acquisire gli asset ‘sani’ delle due banche, lasciando allo stato l’onere di procedere alla ricapitalizzazione delle altre attività non performing. Il contesto non è del tutto negativo però per l’Europa, visto che paesi nordici e Svizzera hanno evidenziato comunque una variazione complessiva positiva. A livello settoriale significativo rialzo per l’Health Care e per i tecnologici, settore quest’ultimo che ha ripreso vigore dopo lo storno improvviso di due settimane fa e che ha evidenziato un recupero su tutte le aree geografiche globali.
Tra gli stessi indici americani, infatti, è proprio l’indice Nasdaq ad essere quello più positivo, con un rialzo di quasi due punti percentuali. L’altro indice americano, guida anche per l’azionario globale, ossia l’S&P 500, è rimasto sostanzialmente piatto, con un saliscendi che prima ha fatto registrare nuovi massimi assoluti e poi ha ripiegato leggermente.
Per quanto riguarda gli altri mercati, buona la performance del Nikkei, tornato a reagire positivamente dopo un periodo un po' opaco, mentre tra gli emergenti è prevalso un atteggiamento positivo da parte degli investitori soprattutto per la componente asiatica del paniere generale. Ancora sotto tono Russia e Brasile a causa dei timori degli investitori circa il prezzo del petrolio, elemento fondamentale per questi paesi. Trend quindi che restano positivi per le borse, ancora abbastanza regolari nella loro progressione, ben visibile sui grafici a frame più lunghi. La volatilità resta schiacciata al ribasso.

Leggi tutto


Lavoro - Notizie Flash (dal 19 al 25 Giugno 2017)

Pubblicato il 25/06/2017
Categoria: Notizie e Novità legislative

Riepilogo delle principali notizie (legislative, regolamentari, fiscali, contrattuali, etc.) riguardanti il mondo del lavoro per la settimana dal 19 al 25 Giugno 2017.

Gli argomenti trattati: Gestione separata, Volontarie agricoli, 14.ma pensionati, Permessi e congedi per disabili, Dipendenti pubblici, Deleghe ex enpals, Ormeggiatori e barcaioli, Convenzioni Inps, Artigiani e commercianti, Incentivi apprendisti, Fondo gas, Ape sociale, Lavoratori precoci, Bandi isi, Malattie professionali e solicosi/asbestosi, Lavori sotto tensione, Spese per cellulare, Previndai, Detassazione coop, Voucher.

Leggi tutto


Aggiornamento Settimanale Mercati - 19/06/2017

Pubblicato il 20/06/2017
Categoria: Notizie e Novità legislative

A cura di IFABrescia

Mercati Azionari
Settimana ancora una volta nervosa per gli indici azionari internazionali ma senza che questo abbia causato una fase di debolezza capace di invertire l’attuale trend dei mercati. Un’ottava con segni meno sugli indici sviluppati, sia in ambito europeo, sia per quanto riguarda gli indici americani, quest’ultimi soggetti a maggiore volatilità ma principalmente per il segmento più specifico dei titoli tecnologici.
E’ stato infatti il Nasdaq a manifestare già nella scorsa seduta della scorsa ottava delle evidenze di maggiore volatilità, con gli ‘alfieri’ delle capitalizzazioni ‘monstre’ caratterizzati da segni meno che poi sono continuati anche nella giornata di lunedì. Il clima negativo, creatosi soprattutto per i timori di una bolla di sopravvalutazione sui tech dopo la lunga corsa iniziata nello scorso novembre, ha ‘contagiato’ il contesto generale di mercato, prima sugli indici asiatici e poi su quelli europei. L’indice tecnologico ha poi contenuto la discesa, assestandosi sotto il profilo tecnico, ma mantenendo ancora un profilo di aumentato nervosismo.
Per il momento non ha inciso in modo significativo, in modo generale sugli indici, quanto proveniente dall’arena politica, dove il presidente Trump si trova sempre più ‘ingarbugliato’ nelle accuse di oltraggio alla giustizia. Non è da escludere che i mercati possano ‘soffrire’ se la posizione del presidente dovesse peggiorare, ma in ottica intermarket è anche vero che una parte della ‘Trump Illusion’ è già diventata più opaca e meno raggiungibile nei fatti.
Più rilevanti i segnali che arrivano, ad esempio, dal mercato delle materie prime, dove il petrolio manda segnali non incoraggianti e dai dati macro, dove le dinamiche di crescita rafforzata e inflazione sembrano meno probabili. Non a caso il settore globale dell’Energy è tra i peggiori della settimana, assieme ai Tech e ai Basic Materials.
L’S&P 500 continua a navigare appena sopra quota 2.400 punti, non distante dai massimi storici. In Europa, il Dax ha sfiorato quota 13.000 mantenendo un profilo ancora positivo nel trend principale, pur scendendo nell’ottava di quasi un punto percentuale: una variazione simile agli altri paniere europei ad eccezione dello SMI che recupera dopo lo scivolone della scorsa settimana. Tra gli altri mercati, poco mosso il Nikkei mentre gli emergenti legati al petrolio (Russia, soprattutto) hanno sofferto in modo particolare per il calo dei prezzi del greggio. Deboli anche i mercati cinesi.
L’azionario, oggettivamente su livelli sostenuti, cerca nuovi stimoli per proseguire la propria corsa e fasi correttive ‘infratrend’ restano una possibilità.

Leggi tutto


Lavoro - Notizie Flash (dal 12 al 18 Giugno 2017)

Pubblicato il 19/06/2017
Categoria: Notizie e Novità legislative

Riepilogo delle principali notizie (legislative, regolamentari, fiscali, contrattuali, etc.) riguardanti il mondo del lavoro per la settimana dal 12 al 18 Giugno 2017.

Gli argomenti trattati: 14^ pensionati, Elenchi agricoli, Guida illustrata cu Inps, Bandi Isi, Fondo vittime amianto, Reddito di inclusione, Jobs act autonomi, Bonus sud, Ispezioni, Compensazioni e F24, Premi di risultato in benefit, Lavori usuranti, Settore del credito, Welfare aziendale, Convenzioni doppie imposizioni, Permesso di soggiorno, Controllo ciclo sterilizzazione autoclave.

Leggi tutto


Regione Lombardia - Contributo per Sviluppo Aziendale

Pubblicato il 16/06/2017
Categoria: Bandi e Agevolazioni

SOGGETTI BENEFICIARI
Il presente bando è destinato a tutte le MPMI del territorio lombardo con le seguenti caratteristiche:
- Settore di appartenenza: Manifatturiero; Costruzioni; trasporto e magazzinaggio; Servizi di informazione e comunicazione; Attività professionali, scientifiche e tecniche; Noleggio, agenzie di viaggio e servizi di supporto alle imprese;
- Essere attivi da almeno 24 mesi ed avere sede operativa in Lombardia.

DOTAZIONE FINANZIARIA
Regione Lombardia stanzierà un ammontare di risorse finanziarie pari a € 75.000.000,00.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE
La forma dell’agevolazione è mista, nella quale è prevista:
1. Finanziamento a tasso agevolato per investimenti minimi di € 50.000,00 e massimo di € 2.850.000,00;
2. Contributo a fondo perduto del 10%, per lo sviluppo aziendale, mentre è fissato a 15% per rilancio di aree produttive;
3. Garanzia per ogni finanziamento a costo vero volto a coprire il 70% dell’importo.

Leggi tutto


Aggiornamento Settimanale Mercati - 12/06/2017

Pubblicato il 14/06/2017
Categoria: Notizie e Novità legislative

A cura di IFABrescia

Mercati Azionari
Settimana contraddistinta da un certo nervosismo sui mercati finanziari, in particolare su quelli europei dove vicende di natura politica hanno in qualche mondo condizionato l’operato degli investitori. Da un lato l’esito del voto in UK, dove la premier May sperava di potersi garantire una maggioranza ampia su cui basare la propria trattativa in tema di Brexit. Elezioni volute proprio dai conservatori ma che alla fine non hanno premiato, esprimendo un risultato incerto e al limite della governabilità. I mercati già dalle sedute precedenti a giovedì avevano scontato in qualche modo questa variabilità e quindi confermando quello che i sondaggi stavano già indicando, ossia un gran recupero del Labour ai danni proprio del partito della premier.
Le reazioni delle borse, nell’ultima seduta d’ottava, non sono state comunque negative, anzi. La partenza è stata positiva e ha seguito poi un indebolimento nel proseguo della giornata: da evidenziare il segno più del FTSE 100 inglese con molte società che in realtà si vanno ad avvantaggiare del riflesso in ambito forex della vicenda, ossia un significativo storno (almeno iniziale) della Sterlina verso le altre divise. Il saldo settimanale è quindi generalmente negativo in Europa, anche se con variazioni tutto sommato contenute.
Alcuni indici, come il FTSE Mib, hanno addirittura beneficiato di quanto derivante dal clima politico interno: il venir meno (probabile) delle elezioni in autunno in Italia ha dato spinta ai bancari, posticipando così nel tempo i timori di una quasi certa ingovernabilità del paese.
Stabile invece la borsa americana, con indici appiattiti e ancora vicini ai massimi storici. L’S&P 500, dopo aver rotto, a fine maggio, quota 2.400 punti, nel brevissimo ha consolidato i propri risultati e mantenendo comunque la propria positività nel trend. Un momento di pausa utile anche a porsi in posizione di attesa verso la riunione della FED ormai vicina (prevista per il 13/14 giugno).
Tra gli altri mercati, segni meno marcati per lo SMI svizzero per le difficoltà di Roche nello sviluppo di un farmaco, elemento che ha penalizzato tutto il settore Health Care, tra i comparti più deboli assieme a Retail, Food & Beverage e Media. Segni più in Europa, invece, per il settore delle Risorse di Base, Utilities e Banche: per quest’ultimo il salvataggio di Banco Popular da parte di Santander ha evitato ipotesi che avrebbero comportato un impatto più forte per il mercato. Tra gli emergenti, toni contrastati senza una precisa direzionalità mentre il Giappone ha perso circa un punto percentuale.

Leggi tutto


Lavoro - Notizie Flash (dal 5 all'11 Giugno 2017)

Pubblicato il 12/06/2017
Categoria: Notizie e Novità legislative

Riepilogo delle principali notizie (legislative, regolamentari, fiscali, contrattuali, etc.) riguardanti il mondo del lavoro per la settimana dal 5 all'11 Giugno 2017.

Gli argomenti trattati: Codici contratto Uniemens, Ente bilaterale nazionale mpmi “Ebinforma”, Cassa in deroga 2017, Cigo, Trasporto aereo e sistema aeroportuale, Sospensione servizi Inps, Lavori sotto tensione, 770/2017, 730/2017, Sanarti, Nuove modalità adesione Previndai, Metalmeccanici, Tirocini extracurricolari, Distacco transnazionale, Sanzioni disabili, Manovra correttiva di bilancio, Definizione agevolata.

Leggi tutto


Risultati 71 - 80 di 446

Pagina: 1 ... 678910... 45

Nessun post da mostrare

AREA SICUREZZA SUL LAVORO:
- Aggiornamento primo soccorso (gruppo A) - 6 ore
- Aggiornamento lavoratori - 6 ore
- Aggiornamento antincendio (medio rischio) - 5 ore
- Aggiornamento preposti - 6 ore
- Corso RLS
-
Formazione lavoratori (rischio specifico alto) – 16 ore
- Corsi sicurezza basso – medio

- Corsi antincendio basso e medio rischio
- Corsi primo soccorso gruppo a (16 ore) – b/c (12 ore)
- Corso preposti
- Corso per addetti all'utilizzo dei carrelli elevatori

MONDO DEL LAVORO:
- Formazione Apprendistato (Prima Annualità)
- Procedimento disciplinare e sviluppi processuali – 8 ore
- Conteggi vertenze di lavoro – 8 ore
- Welfare aziendale: organizzazione e analisi costi aziendali - 8 ore
- Welfare aziendale: costo del alvoro e analaisi organigramma – 8 ore
- Ricerca e selezione: gli obblighi normativi previsti dalla legge l.68/99 – 4 ore
- Politiche attive e modalità di assunzione – 4 ore
- Amministrazione del personale – 20 ore (per impiegati di aziende)
- Paghe e contributi – 40 ore (per impiegati di studi professionali)

AREA LINGUE: INGLESE
- Inglese livello base - 40 ore
- Inglese livello intermedio - 40 ore
- Inglese livello avanzato - 40 ore
- Negotiating - 20 ore
- Telephoning - 20 ore
- meetings – 20 ore
- business correspondence – 20 ore
- business writing – 20 ore
- finance – 20 ore

AREA INFORMATICA
- Web marketing – 20 ore
- eCommerce – COME VENDERE ONLINE – 16 ORE
- Excel (livello: base – intermedio - avanzato) – 20 ore
- Power Point – 16 ore
- Word (livello base - intermedio - avanzato) – 16 ore

AREA LEGALE: CONTRATTUALISTICA AZIENDALE
- Modulo A: contratto – parte generale - (10 ore)
- Modulo B: contratti tipici (8 ore)
- Modulo C: responsabilita’ da prodotto difettoso (2 ore)
- Modulo D: trattamento dei dati personali (4 ore)

Contattaci allo 030/2059233 o scrivi a sangiusto@orasilavora.it

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza sul nostro sito. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Cliccando su "OK" o proseguendo la navigazione sul sito accetti la nostra Cookie Policy